Crea sito

At Carnival anything goes!

20150215_130101

Forte desiderio di vivere qualche giorno con gioia e libertà, voglia di abbandonarsi alla trasgressione e ai festeggiamenti pazzi e senza alcun limite, gusto del divertimento per eccellenza… tutto questo fa parte di quella che ancora oggi e da moltissimi secoli rappresenta la festività amata sia da adulti che da bambini: il Carnevale.
L’amore per questo periodo dell’anno nasce probabilmente dalla voglia di lasciarsi andare, quasi come se fosse uno sfogo da tutti i cattivi pensieri che ci attanagliano durante il resto dell’anno, dai vincoli del “buon senso” e del “dover fare” che purtroppo (o per fortuna) caratterizzano le vite di ciascuno di noi. A Carnevale si è liberi di non sentirsi fuori luogo se si esce per strada a ballare e cantare a squarciagola. A Carnevale si è liberi di non sentirsi ridicoli se decidiamo di travestirci come i più piccoli. Perchè a Carnevale si è liberi di tornare un pò bambini. Si è liberi e basta. Da qualche giorno è iniziato quello che forse rappresenta il Carnevale più Carnevale del mondo, e cioè quello di Rio de Janeiro. In Brasile, infatti, non si ha solo una semplice sfilata di carri allegorici, magari legati alla satira politica, come spesso invece accade in Italia. A Rio il Carnevale rappresenta una vera e propria esplosione di musica e colori: tutta la gente balla a ritmo di samba e si dispensano enormi sorrisi fatti di sincerità e soprattutto di speranza. La speranza di tornare a sorridere di cuore anche negli altri 364 giorni dell’anno.
Era un pò di tempo che non mi travestivo per Carnevale, ma dato che quest’anno è un pò particolare, ho voluto anch’io dare il mio piccolo contributo a questa festa, sperando che questa bella sensazione che provo si prolunghi per tutta la vita…e allora: Buon Carnevale ai bambini di tutte le età!

Wishing happiness and freedom for someday, transgression and crazy ceebrations with no limits, actual amusement… all this belongs to the festivity which is loved by both children and adults: Carnival.
Love for this time of year emerges from the need of escaping from all bad thoughts which grip us during the rest of the year, from the ties of “common sense” and of “have got to” which unfortunately (or fortunately)characterize our lives. At Carnival we are free not to be out of place if we go out and we dance and sing out. At Carnival we are free not to feel laughable if we decide to dress up as children do. Because at Carnival we are free to become children again. We are just free. Since some days the most important Carnival in the world has started: Rio de Janeiro Carnival. In Brazil in fact there is not only a simple procession of floats, which are tied to political satire, as Italy does. The Rio Carnival is a great explosion of music and colours: people dance to the rythm of samba and they dispense big smiles made of honesty and above all of hope. Hope of smiling again even in the remaining 364 days of the year.
It was a little time I didn’t dress up at Carnival, but this year is unusual so I want to give my little contribution to this festivity, hoping that I can feel like this for the rest of my life… so: Happy Carnival to all-aged children!

20150215_125820

20150215_130042

2015-02-16 13.56.55

20150215_130558

20150215_130112

20150215_130615

20150215_130655

20150215_130715

20150215_131006

Bodysuit- Calzedonia

Boots-PRIMADONNA

13 commenti